Assegno unico e universale

L’Assegno unico e universale è un sostegno economico dato alle famiglie aventi figli a carico dal settimo mese di gravidanza fino ai 21 anni o senza limiti di età per i figli disabili.  

Come funziona l’assegno unico?

Quali sono i requisiti per ottenere l’assegno unico? 

Quanto si riceve?

Quando fare domanda?

Come funziona l'assegno unico?

L’Assegno unico viene in favore a tutte le famiglie aventi figli, considerando la condizione economica verificata dal reddito ISEE.

L’Assegno unico potrà essere cumulato anche con altri Bonus a favore dei figli a carico, come Bonus Bebè, Bonus Asilo Nido, e altro.

Inoltre è compatibile con il Reddito di Cittadinanza. In tal caso l’importo dell’Assegno è erogato con le stesse modalità di erogazione del RdC, mediante accredito sulla carta RdC.

Quali sono i requisiti per ottenere l'assegno unico?

I requisiti necessari per richiedere l’Assegno unico sono:

  • Essere cittadini italiani o di uno Stato membro dell’Unione europea o avere il permesso di soggiorno
  • Essere residente in Italia da almeno due anni 
  • Deve essere soggetto al pagamento dell’imposta sul reddito in Italia
  • Deve essere residente e domiciliato in Italia 
Assegno Unico famiglia

Quanto si riceve?

Non vi è un importo specifico, la somma dipende da vari fattori, come il reddito ISEE e quanti figli vi sono a carico.

L’Assegno unico può essere richiesto anche non presentando l’ISEE. In tal caso, saranno corrisposti gli importi minimi dell’Assegno previsti dalla normativa.  

Per ogni figlio minore la quota può essere da un minimo di 50 euro se si un ISEE pari o superiore ai 40mila euro fino a un massimo di 175 euro se si ha un ISEE inferiore ai 15mila euro. 

Gli importi possono essere maggiorati quando:

  • Vi sono figli affetti da disabilità
  • Vi sono più di tre figli
  • La madre ha un’età inferiore ai 21 anni
  • I genitori sono entrambi titolari di reddito da lavoro

Durante la compilazione della domanda, il genitore potrà indicare le modalità di pagamento prescelte anche con riferimento all’altro genitore. 

Se i genitori sono separati verrà accreditato il 50% della somma totale nei due conti.

Se vi è un affidamento esclusivo, il richiedente potrà chiedere il 100% dell’importo.  

Nel caso di nomina di un tutore o di un affidatario l’Assegno unico potrà essere usato in esclusiva del minore tutelato. 

Quando fare domanda?

La domanda per l’Assegno unico e universale è annuale, quindi può essere sempre presentata.

Si può fare domanda tramite: 

  • Il sito INPS al servizio accendendo a questo link
  • Il Contact Center
  • Gli enti di patronato

Richiedi ora il tuo isee online e gratis